democraziaMMT@Social-NET
Policy/Regolamento http://democraziammt.info/social/blog/view/702/policy @Questo e' un luogo di studio. Comportatevi di conseguenza.. Per attivita' ricreative visitate la chat in java per il p2p http://democraziammt.info/webshare/start.html e la relativa guida http://democraziammt.info/social/blog/view/495/tutorial-web-chat-irc-p2p

La IV Guerra Mondiale è cominciata

Nel 1997 il Subcomandante Insurgente Marcos scrisse, nel suo celebre saggio "La IV Guerra Mondiale è cominciata":

 ... "Ma il neoliberismo non solo frantuma il mondo che suppone di unire: produce anche il centro
politico-economico che dirige questa guerra. E se, come abbiamo già segnalato, i centri finanziari
impongono la loro legge [quella del mercato] a nazioni e a gruppi di nazioni, allora dobbiamo
ridefinire i limiti e gli scopi della politica, ovvero del che fare politico. Conviene allora parlare della
megapolitica. E quando diciamo "megapolitica" non alludiamo al numero di quelli che in essa
agiscono. Sono pochi, molto pochi, quelli che si trovano in questa "megasfera". La megapolitica
globalizza le politiche nazionali, cioè le assoggetta a un comando che ha interessi mondiali [che per
solito sono in contraddizione con gli interessi nazionali] e la cui logica è quella del mercato, vale a
dire quella del profitto economico. È con questo criterio economicista [e criminale] che si decide su
guerre, crediti, compravendita di merci, riconoscimenti diplomatici, blocchi commerciali, appoggi
politici, leggi sulle migrazioni, colpi di Stato, repressioni, elezioni, unità politiche internazionali,
rotture politiche internazionali, investimenti, in altre parole sulla sopravvivenza di nazioni intere.
Il potere mondiale dei centri finanziari è tanto grande, che può prescindere dal segno politico di chi
detiene il potere in una nazione, se questi garantisce che il programma economico [cioè la parte che
corrisponde al megaprogramma economico mondiale] non venga alterato. Le discipline finanziarie si
impongono ai diversi colori dello spettro politico mondiale. Il grande potere mondiale può tollerare
un governo di sinistra in una qualche parte del mondo, sempre che, e quando, questo governo non
prenda decisioni che contraddicono le disposizioni dei centri finanziari mondiali. Ma in nessuna
maniera tollererà che una alternativa di organizzazione economica, politica e sociale si consolidi. Dal punto di vista della megapolitica le politiche nazionali sono cose per nani che devono piegarsi ai diktat del gigante finanziario. E così sarà, finché‚ i nani non si ribelleranno..." ...

Dalle montagne del sudest messicano
Subcomandante Insurgente Marcos
Esercito zapatista di liberazione nazionale
Messico, giugno 1997

 

Credo che il saggio dovrebbe entrare a pieno titolo tra i documenti divulgati dal sito democraziammt.info

..e invito tutti a leggerlo!

Ne trovate unca copia qui:

http://www.democraziakmzero.org/files/2011/07/la-iv-guerra-mondiale-c3a8-cominciata.pdf

 

 

Comments

Sitemap